giovedì 7 ottobre 2010

Sebastiano B. Brocchi, il vero volto del design Akenaton Motors


Chi è in realtà Seba.B.B.? Il padre del primo marchio automobilistico virtuale, che dalla fondazione di Akenaton Motors ad oggi ha firmato i suoi modelli con le iniziali Seba.B.B., ha finalmente deciso di rivelare la sua identità. Si tratta del giovane scrittore e artista svizzero Sebastiano B. Brocchi, nato a Montagnola il 18 marzo 1987, appassionato di simbologia, misteri, storia dell'arte e... antiche civiltà, da cui appunto l'ispirazione per un marchio automobilistico legato all'Egitto faraonico. Ed ecco una breve intervista per l'Akenaton Motors Magazine:

D: Perché un marchio ispirato all’antico Egitto?

R: In realtà non ho mai visitato l’Egitto, ma sono sempre stato affascinato dalla meravigliosa civiltà faraonica, delle cui realizzazioni artistiche e della cui religione mi è anche più volte capitato di trattare nei miei libri e articoli. Inoltre, trovo che l’ispirazione egizia sia molto confacente con un marchio automobilistico di lusso: tutti associano all’Egitto e alle sue costruzioni l’idea di solidità, eleganza e ricchezza.

D: Perché scegliere proprio il nome Akenaton?

R: Akenaton è stato, tra i faraoni egizi, sicuramente uno dei più visionari e sognatori. Non si è accontentato di perpetrare delle tradizioni, le ha volute inventare. Anch’io, creando un brand virtuale, sono stato un po’ sognatore, e sono fiero di aver lanciato un’idea che ha già trovato degli emuli, con alcuni dei quali ho anche avuto il piacere di collaborare.

D: A cosa si ispira il logo della Akenaton Motors?

R: All’ankh o croce ansata, il simbolo egizio della forza vitale.

D: Quali sono i valori ideali del tuo design?

R: Per me, la cosa più importante è disegnare delle auto che non siano fredde e anonime. Sono alla ricerca di linee vistose e dalla forte personalità, ispirate da quella che mi piacerebbe definire un’eleganza imprudente. Dico così perché spesso la troppa prudenza porta a linee banali, piatte, senz’anima. Credo che nel design sia necessario rischiare, avere coraggio, con la consapevolezza che ciò che si fa potrà piacere molto o non piacere per niente, ma in ogni caso non passerà inosservato!

D: Dall'ottobre 2009 il marchio ha avuto come una battuta d'arresto. Il forum è chiuso e la gamma è stata sensibilmente ristretta. Qual'è il futuro della Akenaton?

R: Purtroppo il tempo a mia disposizione per coltivare questa mia passione è sempre di meno, è per questo che ho dovuto "rallentare", ma ho in serbo delle interessanti novità per il marchio. Certo, la gamma è stata ridotta, e probabilmente anche in futuro conterà pochi modelli, ma è mia intenzione concentrarmi sulla sempre maggiore qualità e ricercatezza delle realizzazioni. Credo che presto vi sorprenderò con una sportiva veramente d'eccezione... Per adesso non voglio rivelare di più!



2 commenti:

Panizzardi Future Cars ha detto...

we Seba! sono veramente contento che sei tornato e daveo complimentarmi per il tuo capolavoro la Horus! davvero bella, proprio di un altro livello!

io sto andando avanti con la Panizzardi Carrozzerie ma sai, che io disegno auto un pò più pratiche e come dici tu, un pò più banali... forse per la difficoltà di creare un family feeling e tipologie di automobili sempre più realizzabili e verosimili...

Comunque è sempre un piacere leggere nuovi post ed è stato un grandissimo piacere aver collaborato in qualche progetto con L'akenaton Motors!

hp75 ha detto...

Finalmente ti si conosce allora :)
Ecco svelato il mistero.. grande Seba!!!!
Bellissima e interessante la intervista.. è stato davvero intrigante aver collaborato con te e tutti gli altri del team!
Peccato per gli impegni che ci legano un po' a tutti però l'idea è sempre stata affascinante!
Bellissima la tua nuova creazione! Complimenti come sempre...
Ps: lo sospettavamo che eri svizzero :)